Blog

Bio Bank

10 storie di pionieri su Tutto Bio 2017

Storie esemplari raccontate in prima persona dai pionieri o da chi continua quanto loro hanno iniziato

di Rosa Maria Bertino e Achille Mingozzi – 3 aprile 2017

Tre, dieci, mille storie

Una storia che ne contiene tre, che ne contiene dieci, che ne contiene mille.
La storia del biologico si svolge infatti in tre tempi - ieri, oggi e domani - come suggerisce il tema dell’anno di questa 23a edizione: C’era tre volte il bio.
Le dieci storie essenziali ed esemplari, pubblicate su Tutto Bio 2017 e biobank.it, sono raccontate in prima persona dai pionieri o da chi continua sulle loro tracce.
Ma di storie ne potevamo raccontare mille e mille e ancora mille. Perché quella del biologico e del biodinamico è una grande storia, scritta da molte menti, molte braccia, molti cuori. La storia di un intero movimento. Tutto è avvenuto in un clima di fermento sociale in molte zone d’Italia, a partire dalla stessa spinta al cambiamento, dalla stessa intuizione.

Ripartire dalla terra

Quello che Gino Girolomoni e Tullia Romani iniziano nel 1971 nelle colline marchigiane, insieme alla loro piccola tribù di agricoltura biologica, oggi lo continuano i figli, Giovanni Battista, Samuele e Maria, con la loro comunità. E la cooperativa porta oggi con orgoglio il nome del suo fondatore: Girolomoni.
Dallo stesso spirito e dallo stesso desiderio di cambiamento, nella pianura cremonese nasce nel 1978 l’esperienza di Iris, un gruppo di giovani guidati da Maurizio Gritta che vogliono fare agricoltura biologica puntando sulla proprietà collettiva. Principi fondanti ancora oggi e capaci di coinvolgere altri giovani soci come Linda Casani.
Ed è sempre un gruppo di giovani, in questo caso disoccupati, a dare il via nel 1982 in provincia di Cagliari alla cooperativa S’Atra Sardigna, diventando punto di riferimento per dar vita all’altra Sardegna, come racconta Ignazio Cirronis, uno dei fondatori.
È invece nel 1976 che Maria Giulia Crespi lancia la sua sfida, dando inizio di fatto all’agricoltura biodinamica in Italia con Cascine Orsine nel Parco del Ticino. Una sfida che continua oggi con il figlio Aldo Paravicini e con il suo impegno perché questa esperienza sia sempre di più esempio credibile e replicabile.

Dalla macrobiotica al bio

Matrice comune di altre esperienze, divenute leader nella distribuzione, è invece la macrobiotica. Così è partita nel 1972 a Torino con Riccardo Maschio l’azienda Il Fior di Loto per importare in Italia gli allora introvabili prodotti macrobiotici dall’Oriente. Un’attività passata poi al figlio Roberto e che prosegue con l’entrata in azienda di Virginia Maschio, la terza generazione.
Allo stesso modo è partita Probios a Firenze nel 1978, importando prodotti macrobiotici dal Giappone. Attività poi rilevata da Fernando Favilli e Rossella Bartolozzi e che vede ora protagonista la seconda generazione con Elisa Favilli.
E così anche a Pesaro con Chiccoteca, centro del naturale aperto nel 1984 da un gruppo di appassionati di alimentazione biologica e macrobiotica, guidati da Lidia Zucchi, oggi negozio, ristorante e centro terapeutico.
Ma è pioniere anche chi ha inventato qualcosa che prima non c’era. Come ha fatto Paola Fabbri dell’azienda La Romagnola con Roberto Bacchini, iniziando la produzione del cous cous, della pasta di kamut o di quella senza glutine. O Martin Siller che, con Biokistl prima e Bioexpress poi, ha portato in Italia la vendita di frutta e verdura a domicilio. O Massimo Santinelli, tra i primi ad avviare la produzione artigianale di seitan e tofu con Biolab, lasciando il proprio lavoro in fabbrica per realizzare il suo sogno.

La risposta soffia nel vento

Questa 23a edizione di Tutto Bio è dedicata a Bob Dylan, Nobel 2016 per la letteratura, e alla sua canzone simbolo Blowin’ in the Wind. "La risposta soffia nel vento” è il leitmotiv del Manifesto dei figli dei fiori, colonna sonora di quel fermento sociale dal quale sono sorte le esperienze pioniere di agricoltura biologica che hanno trovato la loro risposta nella Terra.

> Leggi le storie!

Tutto Bio 2017

L’annuario del biologico | 23a edizione

a cura di Rosa Maria Bertino, Achille Mingozzi, Emanuele Mingozzi
Edito da Bio Bank
328 pagine | 16 Euro | Formato 16,5 x 23,5 cm
Stampato su carta ecologica salvando 39 alberi

Dove si trova

> Nelle principali librerie online tra cui amazon.it - cinquantuno.it - giuntialpunto.it - ibs.it - lafeltrinelli.it - libreriauniversitaria.it - macrolibrarsi.it - unilibro.it
> Nelle principali catene librarie, tramite il distributore librario Cinquantuno.it
> Nei negozi di alimenti biologici, tramite il distributore bio EcorNaturaSì