Info

Esperti bio Certificazione

Certificazione oli essenziali

  • AlessandroGentile Fabrizio Piva,

    le ho scritto l'altro giorno relativamente alla certificazione degli oli essenziali. Mi permetto di disturbarla nuovamente per avere qualche informazione in più riguardo alla possibilità di certificare il prodotto, e quindi il magazzino, in base a standard volontari per i quali è possibile definirlo come biologico. Potrebbe aiutarmi a capire quali standard volontari è possibile seguire? La ringrazio nuovamente per la risposta.

    Cordiali saluti
    Alessandro
    5 dicembre 2014, 9:42
  • Fabrizio Piva Gentile Alessandro,

    qualora si trattassa si oli essenziali che possono essere utilizzati anche per l'alimentare può essere certificato in base al Reg CE 834/2007 (biologico) e la certificazione può essere richiesta ad uno degli organismi autorizzati a rilasciare certificazione di prodotti biologici.
    Se, invece, si tratta di certificare il prodotto finito che contiene anche oli essenziali biologici ma utilizzabile quale odoratore per ambienti e quindi non alimentare, l'azienda può predisporre un disciplinare che dettaglia le operazioni che l'azienda stessa attua (ricevimento delle materie prime, produzione del deodoratore, gestione della qualità, confezionamento, imballaggio, stoccaggio e spedizione) e lo pone sotto certificazione da parte di un organismo di certificazione di parte terza che approva il disciplinare ed effettua i controlli per verificare la conformità dell'azienda al disciplinare medesimo. In questo caso, trattndosi di prodotti non coperti dal Reg CE 834/2007, è possibile anche denominare il prodotto come biologico non facendo ovviamente riferimento al Reg CE di cui sopra.

    Cordiali saluti
    Fabrizio Piva.
    5 dicembre 2014, 11:50

L'esperto

Fabrizio Piva

Certificazione
poni una domanda

AZIENDACcpb

RUOLOAmministratore delegato

BIOGRAFIAFabrizio Piva agronomo, ha affrontato le tematiche delle produzioni agroalimentari operando sia nel settore dell’industria agroalimentare sia per organizzazioni dei produttori agricoli. Collabora con il Ccpb fin dal 1991, diventatone Responsabile ricerca e sviluppo nel 1999, ed assumendo la funzione di Presidente e Amministratore delegato nel 2008. E’ anche Vicepresidente del Consorzio Il Biologico.

PAESEItalia